bruttura
sostantivo

bruttura f (pl: brutture)

  1. cosa che, per la forma o l'aspetto esteriore o per l'incapacità di armonizzarsi entro un contesto in cui è inserita a forza, offende la sensibilità e il giudizio estetici, deturpando spesso ciò che la circonda
    • quella che vedi è solo una bruttura delle tante che la speculazione edilizia ha generato in questo paradiso della natura e dei malfattori
  2. (raro) materiale che lorda e insudicia, pattume
  3. (senso figurato) atto o comportamento indegno, riprovevole, esecrabile, infame
    • è stata commessa una vera bruttura
sillabazione
brut | tù | ra
pronuncia

(IPA): /brut'tura/

etimologia

derivato di brutto, dal latino brutus, col significato di bruto e susseguente raddoppiamento di consonante

sinonimi contrari


Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.028
Dizionario italiano offline