buffone
sostantivo

buffone m sing (pl: buffoni)

  1. chi faceva il mestiere di rallegrare le corti con motti e facezie
    • il buffone , piano piano, quasi sostituì il re
  2. chi volge in ridicolo le cose serie ed intrattiene con buffonerie per far ridere la gente
  3. persona non seria, che manca di parola e priva di rispettabilità
  4. chi inventa cose assurde, quindi false, irridendo e canzonando; quello capisce i propri difetti e, senza alcuna prova, improvvisa platealmente ma tristemente facendo immaginare di aver individuato difetti simili in altri e di ciò si compiace anche per la sofferenza interiore arrecata
  5. chi è ostinato nel farsi gioco di molti individui, anche qualora non susciti più ilarità; propenso a creare zizzania
    • è convinto di essere un agente segreto e fa soltanto danni: è un buffone
  6. (obsoleto) vaso di vetro tondo, largo di corpo e corto di collo
sillabazione
buf | fó | ne
pronuncia

(IPA): /buf'fone/

etimologia

probabilmente derivazione di buffa ossia burla, scherzo

sinonimi contrari parole derivate termini correlati traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline