ciambella
sostantivo

ciambella f sing (pl: ciambelle)

  1. (gastronomia) dolce fritto o al forno a base di farina, zucchero, burro e uova a forma circolare con un buco centrale. Solo a Forlì e in altre parti della Romagna dolce al forno a forma di panetto
    • quella ciambella l'ha preparata mia madre
  2. (gastronomia) anche ciambellone, è una torta [abbastanza] semplice nel composto della quale si può aggiungere succo d'arancia, in genere arricchita con zucchero a velo e con arance candite; esistono comunque differenti preparazioni tra cui anche quella in cui le due metà sono orizzontalmente, ovvero sopra e sotto, una al cioccolato ed una semplice. Può essere accompagnata con crema pasticcera
  3. (per estensione) oggetto di forma circolare con un buco in mezzo
  4. (matematica) toro
  5. (sport) nell'equitazione aria in cui il cavallo trotta con la testa incassata verso il basso
  6. il contenitore a forma di anello nei sincrotroni e nei betatroni ad alto vuoto in cui viaggiano le particelle
sillabazione
ciam | bèl | la
pronuncia

(IPA): /ʧam'bɛlla/

etimologia

etimologia incerta, forse dal latino cymbula cioè barchetta (in questo senso, la forma in uso nel forlivese e dintorni sarebbe più antica di quella maggiormente diffusa)

contrari
  • (dolce) berlingozzo
proverbi e modi di dire
  • non tutte le ciambelle riescono con il buco: non sempre le cose vanno come dovrebbero andare
  • ciambella di salvataggio: salvagente

traduzione

traduzione

traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.003
Dizionario italiano offline