cimasa
sostantivo

cimasa f sing (pl: cimase)

  1. (architettura) nell'antichità rappresentava una cornice sporgente che si trovava nella parte più alta di un edificio con la funzione di motivo ornamentale terminale dell'edificio stesso. Attualmente il termine viene utilizzato per indicare le cornici di diversi elementi architettonici, come balaustre, basamenti e piedistalli
  2. (pittura) elemento dei crocifissi dipinti su tavole lignee sagomate
sillabazione
ci | mà | sa
pronuncia

(IPA): /ʧi'maza/

etimologia

dal latino cymatium


traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.018
Dizionario italiano offline