civiltà
sostantivo

civiltà f inv

  1. (storia) (filosofia) (antropologia) (politica) organizzazione culturale, sociale e politica caratteristica di una città, i cui principali tratti sono la detenzione di potere sovrano da parte del popolo con l'elezione di propri rappresentanti, la difesa di comuni esigenze e lo scambio di risorse economiche e culturali con l'esterno, in contrapposizione con l'individualismo e l'autosufficienza delle campagne
  2. insieme delle manifestazioni materiali, sociali e spirituali di un popolo
    • La civiltà greca fiorì tra il decimo e il secondo secolo a.C.
    • La civiltà tecnologica ha reso molto meno faticoso il lavoro.
  3. usato in modo assoluto, l'insieme delle conquiste dell'umanità
    • In quel paese dimenticato da Dio e dagli uomini non era ancora arrivata la civiltà .
  4. (estensione) cortesia, buona educazione
    • Un po' di civiltà , suvvia!
sillabazione
ci | vil | tà
pronuncia

(IPA): /tʃivil'ta/

etimologia

dal latino civilĭtas, relativo a civilis ossia "civile"

sinonimi contrari termini correlati
traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.013
Dizionario italiano offline