colmo
sostantivo

colmo m inv

  1. luogo più alto
  2. (senso figurato) l'apice di una sensazione
  3. (familiare) qualcosa oltre la normale consuetudine e che talvolta suscita una commossa ilarità
  4. (araldica) capo ridotto in altezza della metà o più
  5. (architettura) (edilizia) (tecnologia) (ingegneria) congiungimento delle falde nei tetti
sillabazione
cól | mo
pronuncia

(IPA): /'kolmo/

etimologia

dal latino cŭlmen cioè "cima, sommità"

sinonimi contrari parole derivate traduzione
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline