custodire
verbo

coniugazione

  1. lasciare qualcosa intatto
  2. tenere d'occhio un carcerato
  3. (diritto) (economia) conservare valori in cambio di un corrispettivo
  4. (senso figurato) non permettere che qualcosa si deturpi, mantenere vivide le sue qualità importanti e preziose
    • custodire il nostro amore
sillabazione
cu | sto | dì | re
pronuncia

(IPA): /kusto'dire/

etimologia

dal latino custodire che deriva da custos cioè "custode"

sinonimi contrari termini correlati
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.018
Dizionario italiano offline