deridere
verbo

  1. scherzare in modo offensivo o oltraggioso e con cattiveria su qualcuno, mettendone crudelmente in ridicolo i difetti o le mancanze
    • è un bambino goffo e timido, i suoi compagni di scuola lo deridono continuamente
    • se continua a comportarsi in modo così sciocco, sarà deriso da tutti
  2. (senso figurato) "farsi gioco" di qualcuno
  3. suscitare disagio, "divertendosi", volontariamente e/o involontariamente ma con ipocrisia
    • cercava di deridermi in un momento cruciale della mia vita
  4. imbarazzare uno o più individui immaginando maliziosamente che "difficoltà" altrui suscitino sarcasmo
    • lo ha deriso per una piccola svista
sillabazione
de | rì | de | re
pronuncia

(IPA): /deˈridere/

etimologia

dal latino deridēre che deriva da ridēre cioè "ridere, deridere"

sinonimi contrari termini correlati
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.003
Dizionario italiano offline