desistere
verbo

coniugazione (uso assoluto o preposizione da per introdurre l'argomento)

  1. cedere, arrendersi di fronte all'impossibilità o all'incapacità di ottenere, attuare, portare a termine qualcosa, interrompendo le azioni e i tentativi mirati o recedendo dai propositi
    • i medici hanno desistito solo quando si è compreso che ogni sforzo ulteriore sarebbe stato inutile
    • basta così, io desisto!
    • tentai di convincerlo appellandomi a quel poco di razionalità che sembrava trapelare dal suo sguardo, ma dovetti desistere non appena mi sollevò da terra per il bavero della giacca e cominciò a scuotermi
  2. (diritto) ritirarsi da un procedimento giudiziario in corso cui si è dato avvio
    • desistere da una causa, desistere da una querela
sillabazione
de | sì | ste | re
etimologia

dal latino desistere, composto di de- e di sistere "fermare"

sinonimi contrari parole derivate
  • desistenza
termini correlati
  • (per estensione) (senso figurato) "cadere"
  • rialzarsi

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.017
Dizionario italiano offline