effondere
verbo

(ausiliare: avere)

  1. (letterario) spargere intorno; riversare in modo continuo e diffuso, spesso copioso, come una sorgente; sprigionare
    • effondere lacrime
    • effondere nell'aria un suono
    • parea per gli occhi effondere / il sorriso dell’alma (Carducci)
  2. (senso figurato) far sgorgare sentimenti, passioni, turbamenti, dolori ecc. dal proprio animo, manifestandoli apertamente all'altro; rivelare; sfogare

    (ausiliare: essere)

  3. (tecnico) fuoruscire, trovare uno sbocco per sgorgare e diffondersi; esalare o erompere
    • il magma effonde in superficie e solidifica
  4. profondersi, attardarsi con un certo compiacimento in lunghi discorsi e cerimonie; dilungarsi troppo
sillabazione
ef | fón | de | re
pronuncia

(IPA): ef'fondere

etimologia

dal latino effundĕre, composto di ex, cioè "fuori", e fundĕre ossia "versare"

sinonimi contrari parole derivate
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.047
Dizionario italiano offline