equilibrato
aggettivo

equilibrato m sing

singolareplurale
maschileequilibratoequilibrati
femminileequilibrataequilibrate

  1. che è bilanciato
  2. (psicologia) (familiare) dicesi di stato non "estremizzato" verso l'astinenza coercitiva né verso l'eccesso
  3. (sessualità) (familiare) in grado di gestire in modo corretto una propria famiglia legalmente riconosciuta, talvolta figliolanza
  4. (senso figurato) è chi non si lascia sommergere dagli eventi coinvolgere in abitudini o azioni erronee ed anzi è consapevole del proprio ruolo nella società civile, del lavoro, delle relazioni sociali appunto ovvero "il mondo esterno" ed infine anche secondo un comportamento religioso, teologico e/o etico-fideistico appropriato e condiviso moralmente
  5. (arte) (raro) simmetrico oppure in armonia anche nell'asimmetria
  6. (psichiatria) (medicina) (familiare) non persi, è qualità attribuita al fondamento degli elementi ed all'armonica relazione degli "accidenti" con l'apporto esterno

verbo

equilibrato

  1. participio passato maschile singolare di equilibrare
sillabazione
e | qui | li | brà | to
pronuncia

(IPA): /ekwiliˈbrato/

etimologia

da equilibrare, dal latino tardo aequilibrare

sinonimi contrari parole derivate traduzione
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.025
Dizionario italiano offline