eresia
sostantivo

eresia f sing (pl: eresie)

  1. (religione) (cristianesimo) (storia) dottrina del cristianesimo che prende posizioni diverse dal cattolicesimo su questioni teologiche
    • L'arianesimo era un'eresia che sosteneva che il Figlio (Gesù) non foss'altro che creatura del Padre, così come anche lo spirito santo, e che il Dio cristiano avesse dunque una sola natura.
  2. (per estensione) setta che si distacca dalle idee della religione più diffusa, la cui cosa è considerata ragione di biasimo da quest'ultima
    • Il chassidismo è stato considerato da alcuni rabbini un'eresia .
  3. (senso figurato) asserzione contrapposta al modo di pensare comune
    • Per i buongustai bere un bicchiere di vino rosso con un piatto di pesce fritto è una vera eresia !
sillabazione
e | re | sì | a
pronuncia

(IPA): /ere'zia/

etimologia

dal latino haerĕsis (nel sign. eccles.), dal greco αἵρεσις, ossia "scelta", derivazione di αἱρέω ovvero "scegliere"

sinonimi contrari parole derivate
traduzione

traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.003
Dizionario italiano offline