errore
sostantivo

errore m sing (pl: errori)

  1. (obsoleto), (letterario) viaggio lungo e tortuoso in vista di una meta lontana, oppure privo di meta
    • ciò che Ulisse sofferse a Troia e poi nel lungo errore (Ludovico Ariosto, Satire, satira VI, 134-135)
  2. opinione non combaciante con la realtà dei fatti, lontana dal vero, dalla realtà effettiva
    • cadere in errore, essere in errore
    • anticamente si credeva che il Sole girasse intorno alla Terra, ma oggi sappiamo come questo fosse un errore
  3. azione contraria alle norme morali o legali, oppure non rispondente ai propri impegni o obblighi, generalmente compiuta senza malizia ma accidentalmente
  4. (in particolare), (religione) trasgressione, tramite opinioni o fatti, ai dettami religiosi
  5. (diritto) falsa rappresentazione della realtà fattuale o normativa, che può portare all'annullamento di un contratto o alla mancanza di validità di un processo giuridico
  6. azione condotta sulla base di presupposti non corretti, e che finisce per nuocere a chi la compie
  7. mancanza di aderenza ai principi stabiliti di una specifica disciplina
  8. (matematica), (statistica) non corrispondenza di un valore misurato rispetto a quello effettivo osservabile; nelle scienze è considerata una caratteristica intrinseca di qualunque misurazione, e come tale gestita matematicamente
  9. (informatica) compilazione non corretta del codice di un programma, che può portare al mancato funzionamento del programma stesso, ad un funzionamento parziale oppure risultare in una vulnerabilità agli attacchi informatici
  10. (letterario) il credere vero ciò che non esiste
sillabazione
er | rò | re
pronuncia

(IPA): /er'rore/

etimologia

dal latino error, derivazione di erro#Latino|erro ossia "vagare, sbagliare" (fonte Treccani); in origine aveva il significato di sviamento, quindi col valore di deviazione dalla giusta via (error viarum). In latino, quindi error significava anche viaggio ed, infatti, esisteva anche in italiano l'uso arcaico del termine col significato di viaggio o di pellegrinaggio

sinonimi contrari proverbi e modi di dire
  • imparare dai propri errori: deriva dall'espressione gergale sbagliando si impara, spesso posta o come giustificazione o in seguito riflessioni meditate
traduzione
traduzione
traduzione
traduzione
traduzione
traduzione
traduzione
traduzione
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.003
Dizionario italiano offline