escludere
verbo

  1. togliere, sottrarre, eliminare una parte da un tutto
  2. (gergale) mettere fine a qualcosa
  3. (per estensione) tentativo di far soffrire qualcuno isolando, talvolta offendendo, persino con mezzi crudeli o addirittura con maldicenza e macchinazioni appunto perverse
  4. (familiare) non considerare qualcuno o qualcosa in un gruppo più ampio
  5. (senso figurato) essere contrari ad un'opinione, ad un'idea, ad un'intuizione altrui, pur se incontrovertibile
sillabazione
e | sclù | de | re
etimologia

dal latino excludĕre, formato da ex- cioè "fuori" e da claudĕre ossia "chiudere"

sinonimi contrari parole derivate termini correlati
traduzione

traduzione

traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.060
Dizionario italiano offline