etere
sostantivo

etere 1 m

  1. (fisica) spazio attraverso il quale si propagano le onde elettromagnetiche
  2. (chimica organica) (biochimica) (medicina) (farmacia) composto organico formato da un atomo di ossigeno unito con singoli legami a due gruppi alchilici o arilici
  3. (astronomia) anche con Einstein, originariamente si teorizzava costituisse le scie delle traiettorie nello spazio
  4. (raro) (filosofia) (religione) nell'esoterismo alchemico concerne l'archetipo del silicio
  5. (familiare) allusione a qualcosa che dona calma e/o euforia, quindi all'amore per quanto concerne i sentimenti
  6. via etere: soprattutto con riferimento ai programmi televisivi, è espressione gergale che intende appunto la messa in onda
sillabazione
è | te | re
pronuncia

(IPA): /ˈɛtere/

etimologia
  • (cosmologia)dal latino aether che deriva dal greco αἰϑήρ -έρος, dalla radice αἴϑω cioè "ardere"
  • (chimica) dal francese éther

sostantivo

etere 2 f pl

  1. plurale di etera
sillabazione
e | tè | re
etimologia parole derivate


Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline