genio
sostantivo

genio m sing (pl: geni)

  1. (mitologia) in origine nume pagano
  2. (militare) corpo dell'esercito specializzato nelle costruzioni ingegneristiche, sia civile sia militari, o nella distruzione mediante esplosivi: genio pontieri (soldati che costruiscono ponti), genio guastatori (soldati che guastano ovvero distruggono)
  3. in senso lato, persona dotata di genialità
    • Beethoven era un genio
  4. anche inteso come di proprio gusto, o gradevole
    • Questo posto mi va a genio
  5. capacità mentale di colui che ha particolari doti intellettive
    • Il genio di Beethoven per la musica è insuperabile
  6. (diritto) (ingegneria) organismo civile o militare formato da ingegneri e tecnici a cui viene affidato il compito di progettare, preparare, eseguire e collaudare costruzioni e lavori vari d’interesse pubblico o militare
sillabazione
gè | nio
etimologia
  • (divinità) dal greco γένειον ossia "mento" ( fonte Treccani); dal latino Genius, nome della divinità tutelare della nascita ( fonte Devoto/Oli);
  • (reparto militare) dal francese génie, per influsso di ingénieur ossia "ingegnere"
sinonimi contrari parole derivate proverbi e modi di dire
  • il genio si fabbrica il cielo coi propri sogni.
  • andare a genio: piacere

traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline