guerra
sostantivo

guerra f sing (pl: guerre)

  1. (storia) (militare) (politica) (diritto) scontro armato tra gruppi organizzati, Stati o loro coalizioni per risolvere controversie
  2. (senso figurato) conflitto fra stati combattuto senza l'uso di armi attraverso i mezzi della politica e della propaganda
    • la Guerra fredda è finita nel 1991
  3. (per estensione) invasioni di confini più o meno stabiliti al fine di armarsi ancor più per uccidere e talvolta anche per commettere crimini di altro tipo
  4. (senso figurato) situazione problematica tra due o più individui: contesa, ostilità
  5. (senso figurato) campagna o serie di interventi finalizzati a sconfiggere qualche fenomeno o tendenza specialmente sociale
    • il governo ha promesso che si impegnerà in una guerra contro il fumo di tabacco
  6. (senso figurato) (poetico) situazione problematica di conflitto interiore, di angoscia
  7. (senso figurato) litigio dinanzi a cui non pare trovarsi soluzione immediata
    • quei due sono sempre in guerra
    • "Ma basta! Siete sempre in guerra "
sillabazione
guèr | ra
pronuncia

(IPA): /'gwɛrra/

etimologia

dall'alto tedesco Werra, da cui è derivato ad esempio anche l'inglese war

sinonimi contrari parole derivate termini correlati proverbi e modi di dire
  • se vuoi la pace preparati alla guerra : bisogna essere sempre pronti a difendersi
  • macchina da guerra
  • farsi guerra l'un con l'altro: litigare, per esempio anche indirettamente con continue astuzie e "trucchetti" meschini
  • guerra tra poveri: espressione classista oppure detta per sottolineare la gravità di una disputa che nessuno cerca di dirimere
  • fare la guerra [a qualcuno]: allusione ad ingiuste critiche, offese o addirittura metodi scorretti per isolare, emarginare, "far fuori" qualcuno dal suo posto

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.015
Dizionario italiano offline