irridere
verbo

  1. prendere di mira qualcuno o qualcosa per farne l'oggetto di uno scherzo, di un satirico dileggio o di una caustica irriverenza non sempre immeritati; raro nell'accezione di ridere bonariamente di qualcuno
  2. (raro) (senso figurato) infrangere o raggirare volutamente e spesso con compiacimento il contenuto di una norma, un divieto, una prescrizione, ecc.
sillabazione
ir | rì | de | re
pronuncia

(IPA): /ir'ridere/

etimologia

dal latino irridēre (vedi irrideo) con cambio di coniugazione in *irridĕre, composto di in- e di ridere con assimilazione

sinonimi contrari parole derivate
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline