lapillo
sostantivo

lapillo m sing (pl: lapilli)

  1. (geologia) piccolo frammento di materiale solido (lava) che fuoriesce violentemente dai vulcani in fase eruttiva ed esplosiva; viene così chiamato anche nella nomenclatura internazionale usata dai vulcanologi e dai geologi; i frammenti possono avere un diametro tra i 2 e i 64 mm.
  2. Sono così denominate anche quelle particelle arrotondate formatesi per l'umidità o le cariche elettrostatiche con la cenere vulcanica presente in una nube o in un flusso di detriti
sillabazione
la | pìl | lo
pronuncia

(IPA): /laˈpillo/

etimologia

dal latino lapillus, diminutivo di lapis cioe "pietra"; significa quindi "piccolo sassolino"


traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.020
Dizionario italiano offline