maracuja
sostantivo

maracuja f inv

  1. (botanica) bacca tropicale commestibile della Passiflora edulis, di colore giallo brillante o porpora scuro, poco più piccolo di un limone, con l'interno ricco di semi; si usa soprattutto per estrarne il succo, che solitamente si consuma mescolato ad altri succhi di frutti tropicali; è chiamato anche frutto della passione;
  2. (botanica) pianta tropicale (Passiflora edulis) originaria del Sudamerica e ora coltivata anche in Africa, in India e in Australia, sia per il frutto, sia a scopo ornamentale, sia per le foglie di cui si fanno infusi; è chiamata anche granadiglia;
sillabazione
ma | ra | cù | ja
pronuncia

(IPA): /ma.raˈku.ja/

etimologia

dal portoghese maracujá, corruzione del guaranì mberu kuja ossia "allevamento di mosche", in quanto il fiore risulta particolarmente attraente per quel genere di insetti


traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline