modulazione
sostantivo

modulazione f sing (pl: modulazioni)

  1. variazione del timbro e dell'intensità di un suono
  2. (architettura) proporzionamento degli elementi architettonici di un edificio, soprattutto in pianta e in facciata, sulla base di una misura fissa detta modulo
  3. (fisica) variazione del modulo di una grandezza fisica che sia funzione sinusoidale del tempo
  4. (elettronica) (informatica) (tecnologia) (ingegneria) trasformazione di un messaggio, di solito già convertito in un segnale elettrico, in un segnale adatto per la trasmissione su un canale disponibile
sillabazione
mo | du | la | zió | ne
pronuncia

(IPA): /modula'tsjone/

etimologia

dal latino modulatio

parole derivate
  • rimodulazione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline