pace
sostantivo

pace f sing (pl: paci)

  1. stato di quiete
  2. (militare) (sociologia) (politica) (diritto) assenza di stato di guerra nei rapporti fra stati oppure all'interno di uno stesso stato, assicurata anche dalla mancanza di ogni forma di violenza e garantita dal rispetto dei diritti dei popoli e dei singoli individui
  3. condizione individuale e/o collettiva di armonia, benessere
  4. (per estensione) virtù, opposta alla disputa litigiosa, per esempio nella ricerca della verità e tramite un dialogo leale oltre il tentativo di prevalere sull'altro, quindi in amicizia, nel matrimonio, nella famiglia, in una città, tra nazioni, nel mondo
  5. (familiare) andare d'accordo
sillabazione
pà | ce
pronuncia

(IPA): /ˈpa.ʧe/

etimologia

dal latino pax, con la radice pak- presente anche in patto

sinonimi contrari parole derivate termini correlati proverbi e modi di dire
  • chi muore giace, chi vive si dà pace : la vita continua
  • riposa in pace : è morto
  • ha raggiunto la pace dei sensi: ha rinunciato ad una vita sessuale
  • morirei in pace : senza sofferenza alcuna, veramente
  • la pace nel mondo: non è soltanto una condizione di socialità, amicizia, produzione e solidarietà ottimamente vissute ed espresse ma anche una reale ed effettiva assenza di guerre, battaglie e conflitti
  • essere artigiani di pace (Papa Francesco): esortazione religiosa e di speranza al fine di evitare la distruzione, come causata dalle guerre
traduzione

Pace
sostantivo

pace m e f

  1. nome proprio di persona maschile e femminile



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.003
Dizionario italiano offline