pacificazione
sostantivo

pacificazione f sing (pl: pacificazioni)

  1. relativo alla pace individuale o esterna
  2. (politica) (per estensione) accordo tra Stati e/o quindi popolazioni, solitamente in seguito a guerriglie o combattimenti
  3. (familiare) stato di attesa, capacità di aspettare
    • il silenzio è già di per sé pacificazione
  4. (senso figurato) condizione interiore e/o spirituale di chi, pur avendo affrontato alcune difficoltà ed avendo quindi trovato delle risposte, persegue un percorso di equilibrio e stabilità costituito da ascese continue; stato estatico con assenza del male e di ogni sua qualsiasi forma
  5. (per estensione) capacità nel dirimere più problemi e/o discussioni anche quando messi a confronto
  6. pacificazione militare: collaborazione effettiva, quindi sul territorio, tra gli eserciti di più nazioni o Stati, ciò al di là dei vari interventi urgenti a causa di minaccia bellica o per "sedare" un conflitto al suo cominciamento, in quest'ultimo caso appunto per missione o azione dell'ONU
sillabazione
pa | cì | fi | ca | ziò | ne
pronuncia

(IPA): /paʧifikatˈtsjone/

etimologia

dal latino pacificatio

sinonimi contrari termini correlati parole derivate traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.006
Dizionario italiano offline