presunzione
sostantivo

presunzione f sing (pl: presunzioni)

  1. (psicologia) eccessiva sicurezza o fiducia priva di riscontro nelle proprie capacità, che può portare finanche all'attribuirsi qualità e doti che non si posseggono, che è il riflesso di un'opinione troppo alta o lusinghiera di se stessi
  2. (letterario) ardimento e audacia frutto talora di una caparbietà cieca o superba e insolente
  3. deduzione, argomentazione o giudizio che si fonda su supposizioni e congetture intorno a indizi provvisori, non del tutto certi o impossibili da verificare
  4. (diritto) conseguenze ricavate dal giudice (presunzione semplice) o dalla legge (presunzione legale) con argomentazioni rigorose che assicurino una sufficiente attendibilità per ricostruire fatti ignoti da dati e fatti comprovati o comprovabili di cui si ha conoscenza
  5. (diritto) vedi presunzione d'innocenza
  6. (diritto) vedi presunzione di paternità
sillabazione
pre | sun | zió | ne
etimologia

dal latino praesumptio (accusativo praesumptionem), derivato di praesūmo, propriamente "io prendo prima, io prendo anticipatamente"

sinonimi contrari termini correlati proverbi e modi di dire
  • nella presunzione che: ammettendo come vero che; supponendo che
  • La presunzione è figlia dell'ignoranza e madre della mala creanza

traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.003
Dizionario italiano offline