regola
sostantivo

regola f sing (pl: regole)

  1. (storia) (filosofia) modalità ordinata e costante di svolgimento che si riscontra nella maggior parte dei fatti, sia per quanto riguarda la natura che la società
  2. (politica) (diritto) riferimento normativo dell'agire, indotto dalla reale o presunta costanza dei fenomeni
    • stabilire, fissare una regola; attenersi a una regola
  3. concretarsi in precetto relativamente a un'arte, scienza o disciplina, ad una tecnica
    • le regole di matematica, di sintassi
  4. (generico) qualsiasi norma suggerita dall'esperienza o dalla consuetudine, soprattutto se implica misura e moderazione nel comportamento
    • una buona regola di vita; non aver regole nello spendere, nel bere;
  5. normalmente, di solito
    • di regola si fa così
  6. (religione) il complesso di norme relative alla vita spirituale, etica e pragmatica individuale e collettiva dei religiosi;
    • nella tradizione cristiana; la regola benedettina; francescana.
  7. in ordine, secondo le prescrizioni
    • tenere i conti in regola; essere in regola con la legge, con la propria coscienza
  8. (linguistica) norma che prescrive un determinato uso linguistico
    • le regole della sintassi latina
  9. (matematica) metodo pratico per la soluzione di problemi o l'esecuzione di calcoli
    • regola del tre semplice e tre composto

verbo

regola

  1. terza persona singolare dell'indicativo presente
  2. seconda persona singolare dell'imperativo presente
sillabazione
rè | go | la
pronuncia

(IPA): /ˈrɛɡola/

etimologia

dal latino regula ~m, lista di legno, regolo, derivazione di regere dirigere, guidare diritto

sinonimi contrari parole derivate traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.003
Dizionario italiano offline