ricostruzione
sostantivo

ricostruzione f sing (pl: ricostruzioni)

  1. nuova costruzione di preesistente manufatto danneggiato o distrutto
  2. attività di ripristino dei manufatti civili e industriali e delle infrastrutture danneggiate o distrutte a seguito di guerre o conflitti o di eventi naturali come alluvioni, eruzioni o terremoti; può indicare anche un periodo storico, normalmente susseguente a conflitti, quindi poi esteso nel significato di condizione esistenziale propositiva, alla ricerca del vero e del bello, dell'armonia e della pace, della gioia e dei sentimenti genuini e puri
    • era della ricostruzione
    • ricostruzione postbellica
  3. attività di reperimento fonti quali documenti, scritti e testimonianze al fine di ottenere un resoconto quanto più accurato possibile di un evento avente rilevanza storica, letteraria o giudiziaria
  4. (diritto) nel diritto amministrativo indica la revisione della carriera di un lavoratore subordinato tramite riesame di fattispecie note o integrazione di nuove in precedenza non prese in considerazione
  5. in linguistica, attività di reperimento di reperti storici e documenti tendente a restituire la morfologia di una lingua, parola o fonema in un determinato momento della sua storia
  6. (medicina) definizione mancante; se vuoi, aggiungila tu
sillabazione
ri | co | stru | zió | ne
pronuncia

(IPA): /rikostru'tsjone/

etimologia

derivazione di ricostruire, formato da ri- e costruire

sinonimi contrari termini correlati
traduzione

traduzione

traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline