stallo
sostantivo

stallo m sing (pl: stalli)

  1. sedia lignea con appoggi laterali e alta spalliera, a volte decorato, in linea con altre analoghe sedie, che insieme costituiscono una sequenza di posti
  2. (giochi), (scacchi) negli scacchi, condizione nella quale un giocatore sebbene non sotto scacco spostando qualsiasi pezzo farebbe finire il re sotto scacco, per cui la partita finisce in pareggio

sostantivo

stallo m inv

  1. (aeronautica) (meccanica) (tecnologia) (ingegneria) diminuzione della portanza di un aeromobile, dovuto all'aumento dell'angolo d'attacco, oppure alla diminuzione della velocità incidente su un profilo aerodinamico, come un'ala di un aereo
  2. (senso figurato) momento di impasse oppure fase transitoria pressoché neutra
sillabazione
stàl | lo
pronuncia

(IPA): /'stallo/

etimologia

dal latino medioevale stallum, dal francone stall ossia "sosta, dimora" oppure, per il dizionario Treccani, dal germanico stall

sinonimi contrari parole derivate termini correlati traduzione
traduzione
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline