trapassato
aggettivo

trapassato m

singolareplurale
maschiletrapassatotrapassati
femminiletrapassatatrapassate

  1. (letterario) passato, trascorso
    • «avendo a' trapassati mali alcun rispetto la donna e parendole assai bene stare [...] le sue bellezze fiorirono» Giovanni Boccaccio: Decameron; 2a giornata, novella settima
  2. (grammatica) relativo al trapassato
    • tempo trapassato

sostantivo

trapassato 1m

singolareplurale
maschiletrapassatotrapassati
femminiletrapassatatrapassate

  1. eufemismo per morto o defunto
    • il testamento del trapassato , i trapassati ci vegliano

sostantivo

trapassato 2 m (pl: trapassati)

  1. (grammatica) tempo del verbo che rappresenta una azione conclusa precedentemente ad un'altra azione, avvenuta anch'essa nel passato
  2. passato da parte a parte

verbo

trapassato 3 p.pass. m sing

  1. participio passato di trapassare
sillabazione
tra | pas | sà | to
pronuncia

(IPA): / /trapasˈsato/

etimologia
(1) participio passato di "trapassare" ossia "attraversare"; in senso figurato, colui che ha attraversato il confine tra la vita e la morte
(2) derivato da "passato" col prefisso "tra-" nel significato di "al di là", "oltre", e dunque letteralmente significa "oltre il passato" da cui il significato linguistico; nell'uso letterario il prefisso serve come rafforzativo
(3) da trapassare
sinonimi contrari termini correlati
traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.003
Dizionario italiano offline