diradamento
sostantivo

diradamento m sing (pl: diradamenti)

  1. atto o effetto del diradare o del diradarsi
  2. (architettura) tipo di sistemazione dei vecchi centri urbani d’interesse storico, artistico oppure ambientale, tendente a un miglioramento delle condizioni del traffico e dell’igiene mediante l'eliminazione delle costruzioni inadeguate e prive di pregio, ricostruzioni a carattere di restauro e la sistemazione degli spazî liberi, in modo che le caratteristiche dell’ambiente originario e l’integrità delle opere d’arte siano rispettate
sillabazione
di | ra | da | mén | to
pronuncia

(IPA): /dirada'mento/

etimologia

da diradare, derivazione di rado con il prefisso di-




Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline