tangere
verbo
  1. (letterario) toccare
  2. turbare l'animo
    • «I’ son fatta da Dio, sua mercé, tale,/che la vostra miseria non mi tange,/né fiamma d’esto ’ncendio non m’assale.» (Dante Alighieri, Inferno, canto II)
sillabazione
tàn | ge | re
etimologia

dal verbo latino tangere, infinito presente attivo di tango#Latino|tango, "toccare" a sua volta dal proto-italico tangō, discendente (con nasalizzazione fonetica) del proto-indoeuropeo *teh₂g-, "urtare"; dalla stessa radice derivano anche il greco antico τεταγών (tetagṓn), "(avendo) preso, (avendo) toccato"; l'islandese þjaka, "affliggere, tormentare"; il norvegese tjåka "colpire, battere"


traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.014
Dizionario italiano offline