acuire
verbo

coniugazione

  1. (letterario) atto del rendere qualcosa più acuto.
    • la distanza acuisce le difficoltà
sillabazione
a | cuì | re
pronuncia

(IPA): /akuˈire/

etimologia

in uso dal XIV secolo, deriva dal latino acuere con lo stesso significato. Nel corso della sua evoluzione il verbo ha cambiato coniugazione passando dalla seconda in -ere alla terza in -ire.

sinonimi contrari parole derivate termini correlati
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.005
Dizionario italiano offline