dazio
sostantivo

dazio m sing (pl: dazi)

  1. (diritto) (economia) (commercio) (finanza) imposta indiretta che grava sulle merci importate, da stati esteri non facenti parte dello stesso mercato unitario
  2. Dazio esterno: detto anche diritto di dogana è l'imposta riscossa dallo Stato alla frontiera per l'entrata delle merci commercializzate
  3. Dazio interno: imposta gravante sulle merci che transitano attraverso i territori di vari comuni
  4. (per estensione) ufficio, luogo preposto al pagamento del dazio
sillabazione
dà | zio
pronuncia

(IPA): /'datsjo/

etimologia

dal latino medievale datio ossia "il dare, il consegnare"

sinonimi contrari parole derivate
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline