palazzo
sostantivo

palazzo m sing (pl: palazzi)

  1. (architettura) (edilizia) (tecnologia) (ingegneria) edificio che può essere suddiviso in appartamenti, uffici o altri locali di ogni tipo di utilizzo, generalmente su più piani
  2. edificio di grande pregio o di valore artistico
  3. residenza di un sovrano, di un regnante o di una famiglia di alto lignaggio, nel presente e/o nel passato
    • a palazzo
  4. (per estensione) nel gergo giornalistico, solitamente con l'iniziale maiuscola, quale sinonimo di Potere, come contrapposto alla condizione subordinata o prevaricata dei cittadini sottoposti
sillabazione
pa | làz | zo
pronuncia

(IPA): /pa'lattso/

etimologia

dal latino Palatium indicava inizialmente il "colle Palatino",( il principale dei sette colli di Roma, dove abitavano i personaggi più eminenti); successivamente significò "palazzo imperiale" (perché qui risiedeva l'imperatore) e infine "palazzo signorile" perché qui i patrizi costruirono le loro case (attorno a quella dell'imperatore ) ; significato acquisito per evoluzione del toponimo Palatium
dal latino palatiun

sinonimi parole derivate
  • anti-palazzo, palazzinaro
proverbi e modi di dire
  • Palazzaccio: tribunale di Roma
  • Giochi di palazzo : scambio di favori in ambito politico

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.004
Dizionario italiano offline