pregare
verbo

coniugazione

  1. atto per cui le persone si rivolgono alla propria divinità, ovvero Dio
    • pregare il Signore
    • "Si può pregare anche per sé stessi"
  2. (per estensione) confidare in Dio
  3. confessare a Dio ciò che è nel profondo del cuore, ovvero tramite richieste spontanee o personali quindi non soltanto secondo la preghiera canonica
    • si può pregare Dio per il papà e la mamma anche nel caso in cui siano venuti a mancare
    • "Intanto so che avevi pregato perché accorressi..."
  4. richiedere qualcosa con un atteggiamento di supplica oppure comunque in modo imperativo
    • "Oh zietta, ti prego... mi fai un regalo?!"
    • Ti prego di ascoltarmi
sillabazione
pre | gà | re
pronuncia

(IPA): /pre'gare/

etimologia

dal latino prĕcari, infinito presente attivo di precor, che proviene da prex ossia "preghiera", a sua volta derivato dalla radice indoeuropea *preḱ-, "chiedere"

sinonimi parole derivate proverbi e modi di dire
  • sei pregato di [non]...: frase secca che esprime appunto [quasi] un ordine oppure decisa contrarietà
  • pregare per qualcuno: a volte richiesto ad altri per sé, è un uso amichevole... purché senza esagerare poiché ognuno, pur sperando in bene ed abbondanza, "ha la propria parte"

traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.024
Dizionario italiano offline