caos
sostantivo

caos m inv

  1. (filosofia) la materia informe, antecedente al cosmo
  2. (matematica), (fisica) (per estensione) fase precedente al completamento della creazione
  3. (senso figurato) stato di confusione o disordine estremo
  4. (per estensione) "mancanza" o gesti inaspettati che "creano" "scompiglio" o stupore
    • non si curano minimamente del caos causato, anzi ne traggono una perversa soddisfazione
  5. (senso figurato) (per estensione) "imperfezione"
  6. (per estensione) rumore fastidioso, senza strutturacoordinazione
    • nell'ora di punta c'é un caos quasi insopportabile
sillabazione
cà | os
pronuncia

(IPA): /'kaos/

etimologia

dal latino chaos che deriva dal greco χάος, da χαίνω cioè "essere aperto, spalancato"

sinonimi contrari parole derivate termini correlati proverbi e modi di dire
  • [quasi] un caos totale: quando proprio non si ce la fa più... al limite della pura follia collettiva

traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.003
Dizionario italiano offline