sussiego
sostantivo

sussiego m (pl: sussieghi)

  1. atteggiamento e contegno sostenuto e serioso che lascia intravedere, dietro la gravità dei modi, dei gesti e delle parole, una componente di altezzosità e di boria confortata da un sentimento di supposta superiorità (di natali, di ceto, di ingegno, di istruzione e simili)
sillabazione
sus | siè | go
pronuncia

(IPA): /susˈsjɛgo/

etimologia

dallo spagnolo sosiego "calma", derivato di sosegar "calmare, placare, riposare", dallo spagnolo antico sessegar 'sedersi, adagiarsi', latino volgare *sessicāre, probabile derivato di (sub)sidĕre (participio passato sessum) "mettersi a sedere"

sinonimi contrari parole derivate
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline