filosofia
sostantivo

filosofia f sing (pl: filosofie)

  1. (storia) (filosofia) disciplina nata nell'antica Grecia nel VI sec a.c., che si pone domande e riflessioni sul mondo e sull'uomo, indaga sul senso dell'essere e dell'esistenza umana, tenta di definire la natura e si occupa dei limiti e delle possibilità della conoscenza
    • la filosofia si occupa in termini letterali di ciò che le scienze naturali e formali studiano tecnicamente
    • filosofia del diritto: ramo della filosofia che si occupa dei fondamenti del diritto e dell’idea di giustizia, della natura della legge e dei rapporti del diritto con la società e la morale
  2. insieme delle concezioni di un filosofo
    • la filosofia di Hobbes è "Homo homini lupo"
  3. (per estensione) l'insieme delle finalità che indicano le linee guida a cui uniformarsi
    • la filosofia di una grande squadra è quella di puntare sempre alla vittoria
  4. (senso figurato) tranquillità di fronte a situazioni avverse
    • È stato lasciato dalla propria donna ma l'ha presa con filosofia
  5. (per estensione) insieme di concetti ed idee, spesso condivisi, insegnati e/o divulgati tramite dialettica o in forma scritta
sillabazione
fi | lo | so | fì | a
pronuncia

(IPA): /filozoˈfia/

etimologia

dal latino philosophĭa, che deriva dal greco φιλοσοφία, formato. da φιλο- ossia "filo-" (dal greco ϕιλέω "amare") e da σοφία ovvero "sapienza": quindi "amore per la sapienza"

sinonimi contrari
  • controfilosofia
parole derivate traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.004
Dizionario italiano offline