acciuga
sostantivo

acciuga f (pl: acciughe)

  1. (zoologia), (ittiologia) (gastronomia) pesce osseo azzurro di mare, noto anche col nome di alice dell'ordine dei Clupeiformi, si conserva sotto sale o sott'olio e viene impiegato per intingoli e salse - classificazione scientifica: Engraulis encrasicolus
  2. acciughe sott'olio: prodotto finito secondo differenti formati in vaso di vetro o in latta, sono filetti prelibati prima conservati sotto sale secondo specifiche modalità, in vari strati alternando appunto acciughe e sale, poi pulite con estrema cura ed infine, mantenendone inalterate le qualità, pronte per la grande distribuzione ed al dettaglio con l'avvenuta aggiunta di olio d'oliva in fabbrica
  3. (senso figurato) di persona magra, asciutta
    • è un acciuga
sillabazione
ac | ciù | ga
pronuncia

(IPA): /atˈʧuga/

etimologia

dal genovese anciùa, dal latino volgare apiuva, derivato dal greco ''ἀϕύη

sinonimi parole derivate
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.011
Dizionario italiano offline