canale
sostantivo

canale m sing (pl: canali)

  1. (geografia) condotto costruito dall'uomo su cui, nei mesi estivi, scorre l'acqua, proveniente in genere da un fiume , al fine di irrigare i campi coltivati
  2. (elettronica) (informatica) (tecnologia) (ingegneria) via di propagazione di un segnale
  3. (senso figurato) sottinteso ...di dialogo, di discussione; solitamente dopo un diverbio oppure dopo una lunga pausa senza contatti con qualcuno
    • "Troviamo un canale ?"
  4. (per estensione) occasione risolutiva
  5. emittente radiofonica o televisiva
    • canale tematico, emittente televisiva che trasmette solo programmi dedicati a uno specifico settore di intrattenimento
sillabazione
ca | nà | le
pronuncia

(IPA): /ka'nale/

etimologia

dal latino canalis, derivazione di canna cioè "canna"

sinonimi parole derivate
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.004
Dizionario italiano offline