cazzo
interiezione

cazzo

  1. interiezione usata per esprimere sorpresa o rabbia
    • cazzo, ho mancato il bersaglio!
    • cazzo, avevo appuntamento alle 17.00 dal dottore!
  2. usato per enfatizzare il senso della frase
    • cosa cazzo vuoi?
    • chi cazzo lo dice?
    • dove cazzo andiamo ora?
    • chi cazzo sei?

sostantivo

cazzo m (pl: cazzi)

  1. (volgare) pene
  2. (per estensione) (volgare) usato al posto di cosa o che
    • che cazzo vuoi?
    • che cazzo dici?
  3. (volgare) in una frase negativa, usato al posto di niente
    • non capisce un cazzo
    • non vedo un cazzo
  4. (volgare) in una frase negativa, usato al posto di nessuno/a

verbo

cazzo

  1. indicativo presente, prima persona singolare del verbo cazzare
sillabazione
càz | zo
pronuncia

(IPA): /'kat.ʦo/

etimologia
  • (sostantivo, interiezione) probabilmente per contrazione dal latino căp(ĭ)t(ĭ)ŭm, derivato di căpŭt (da cui per esempio anche lo spagnolo cabeza), "relativo alla testa"; nel tardo impero indicava il cappuccio, da cui per analogia il glande e poi per estensione tutto il pene
  • (voce verbale) vedi cazzare
sinonimi parole derivate termini correlati proverbi e modi di dire
  • che cazzo fai: rimprovero rivolto verso qualcuno che sta commettendo un madornale errore
  • alla cazzo di cane: (volgare) malfatto, in modo brutto
    • questo lavoro è stato fatto alla cazzo di cane!''';
  • attaccarsi al cazzo : arrangiarsi
  • col cazzo ! : (volgare) assolutamente no, giammai
  • (militare) con la pioggia e col sereno anche oggi un giorno in meno, con il cazzo tra le mani passerà anche domani, con l'uccello tra le dita finirà anche questa vita
  • sbattersene il cazzo : infischiarsene
  • non fare un cazzo : non fare niente
  • rompere il cazzo : infastidire o rimproverare qualcuno aspramente

traduzione

traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.003
Dizionario italiano offline