consapevolezza
sostantivo

consapevolezza f inv

  1. condizione di chi è consapevole; l'avere conoscenza, il rendersi conto di qualcosa
    • Quando inspiri ed espiri, concentrandoti sull'aria che entra ed esce, questa si chiama consapevolezza del respiro
  2. coscienza di sè, dell'altrui persona/e con ponderatezza
    • Sognare è, per definizione un'esperienza cosciente - è la consapevolezza di essere in un mondo immaginato in cui accadono dei fatti
  3. conoscenza di sé, degli altri individui ed altro in coscienza "manifesta"
  4. (per estensione) veridicità dell'"essere"; percezione dell'io; condizione o stato interiore di "equilibrio" ed intelligenza
  5. livello in cui si possa raggiungere con la coscienza un grado di sapienza, conoscenza ed intelligenza veridico e corretto
  6. (senso figurato) capire chi si è, dove ed in quale momento si sta vivendo, di cosa si sta facendo esperienza e come
  7. (familiare) [avere] la vaga idea
  8. stato dell'Essere meta-mentale. Derivato da consapere, composto da "con" e "sapere", cioè l'Essere con il sapere della mente e dei pensieri in essa contenuti
sillabazione
con | sa | pe | vo | léz | za
pronuncia

(IPA): /kon.sa.pe.vo'let.tsa/

etimologia

derivato dal verbo italiano sapere con il prefisso con

sinonimi contrari termini correlati proverbi e modi di dire
  • ne ho piena consapevolezza : espressione concisa per concludere appunto una discussione, differisce da "in piena coscienza"... poi derivanti entrambe da "piena facoltà"
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.014
Dizionario italiano offline