indifferenza
sostantivo

indifferenza f (pl: indifferenze)

  1. (psicologia) atteggiamento di disinteresse espresso in determinate circostanze per qualcuno o per qualcosa
  2. (filosofia) tranquillità d'animo espressa senza desiderio o rifiuto di fronte ad un oggetto
  3. (filosofia) all'atto di prendere una decisione tra due alternative, non si sceglie né l'una né l'altra
  4. (ascetica) nell'attesa di adeguarsi alla volontà di Dio, rinuncia a qualsiasi decisione
  5. (antico) somiglianza
  6. (per estensione) mancanza di considerazione adeguata di sé e del "valore" altrui
  7. arroganza "perpetua"
    • malgrado credessi che fosse mio amico, mi guardò per un momento e poi, con indifferenza , non mi rivolse nemmeno una parola
  8. (per estensione) non adempiere al proprio dovere e/o non eseguire il proprio compito, neanche per il bene altrui
sillabazione
in | dif | fe | rèn | za
pronuncia

(IPA): /indiffe'rɛntsa/

etimologia

dal latino indifferentia- composizione di in- e da differentia, differenza- che deriva da indiffĕrens cioè "indifferente"

sinonimi contrari termini correlati traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.003
Dizionario italiano offline