guardia
sostantivo

guardia f sing (pl: guardie)

  1. (diritto) (medicina) l'atto del custodire, vigilare
    • fare la guardia
    • montare di guardia
  2. gruppo di persone, più spesso soldati, a cui viene affidata la custodia di uomini o cose
    • turno di guardia
    • la guardia del corpo
  3. ogni persona che esplica un servizio di vigilanza, di custodia o di protezione
    • medico di guardia
  4. (militare) un reparto militare
    • la vecchia guardia
  5. l'altezza segnata sull'argine di un fiume indicante il limite cui l'acqua può giungere senza pericolo
    • l'Arno stà per raggiungere il livello di guardia
  6. (tipografia) foglio di carta bianco che il legatore pone all'inizio di un libro, fra la copertina e il frontespizio, ed anche fra l'ultima pagina e la copertina
  7. (sport) nella scherma e nel pugilato è una posizione di difesa, oltre la quale si ha la possibilità di segnare o colpire una volta individuato il punto focale in modo equilibrato
    • stare in guardia
    • ''mettersi in guardia
  8. (sport) nella pallacanestro giocatore di statura intermedia tra quella bassa del playmaker e quella alta del pivot che si posiziona lateralmente nell'azione di gioco sia in fase difensiva sia in fase offensiva
sillabazione
guàr | dia
pronuncia

(IPA): /'gwardja/

etimologia

dal gotico vardia ed anche wards dall'antico alto tedesco wart ossia "guardia, custode"

sinonimi contrari parole derivate proverbi e modi di dire
  • mettere in guardia : avvisare qualcuno dell'imminenza di un pericolo
  • stare in guardia : essere vigile

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.005
Dizionario italiano offline