abbandono
sostantivo

abbandono m sing (pl: abbandoni)

  1. l'atto dell'abbandonare
  2. il lasciare definitivamente qualcosa, qualcuno
    • c'è una campagna contro l'abbandono dei cani
  3. (per estensione) trascuratezza
    • questa stanza si trova nel più totale abbandono!
  4. (raro) rinuncia a realizzare qualcosa
    • l'abbandono di quel progetto è stato difficile per lui
  5. rilassamento
    • fu un momento di abbandono
  6. (diritto) atto di rinuncia, compare in molte espressioni che definiscono particolari figure di reato
    • abbandono del comando; abbandono del lavoro; abbandono della residenza
  7. (sport) dare il saluto d'addio
  8. semplice rinuncia
    • abbandono di un bene
  9. (etnologia) usanza funebre consistente nel deporre la salma al suolo, abbandonandola agli animali. E' caratteristico in Africa e in Indonesia, talora in forma solenne per personaggi importanti.
  10. (medicina) rilassamento delle membra
  11. (morale) affidamento di se stesso alla comprensione altrui
  12. (cristianesimo) atteggiamento spirituale per cui l'animo sta pienamente a Dio, accettando totalmente le disposizioni della volontà divina, considerato la virtù delle virtù
  13. alla mercé
  14. in balia
    • misero, dove corri in abbandono a' tuoi sfrenanti e rapidi martìri? (T. Tasso)
  15. sfrenatamente
    • fugge tutta la gente in abbandono (Boiardo)
  16. (senso figurato) lasciarsi catturare del proprio

verbo

abbandono

  1. prima persona singolare presente del verbo abbandonare
    • io abbandono
sillabazione
ab | ban | dó | no
pronuncia

(IPA): /abbanˈdono/

etimologia

derivato da abbandonare, dal francese abandonner

sinonimi contrari termini correlati proverbi e modi di dire
  • in stato di abbandono : in modo particolare riferito a costruzioni od opere d'arte, significa appunto mancanza dell'adeguata attenzione e salvaguardia

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.005
Dizionario italiano offline