arrivare
verbo

coniugazione

  1. giungere in un determinato posto, raggiungere un certo luogo
    • il circo è arrivato in città
  2. riuscire a prendere o toccare qualcosa
    • non ci arrivo!
  3. (familiare) capire qualcosa, nella maggior parte dei casi molto importante per la persona stessa che ne ha preso coscienza o in generale
    • non ci è arrivato
  4. raggiungere un certo livello di altezza, grandezza o simili
    • quel palazzo arriva ai 20 metri
sillabazione
ar | ri | và | re
pronuncia

(IPA): /arri'vare/

etimologia

dal latino arripare, ossia "giungere a riva"

sinonimi contrari parole derivate termini correlati proverbi e modi di dire
  • arrivare sparato: arrivare velocemente, forse troppo
  • arriva lui...: esplicita critica verso chi, appena arrivato o con conclusioni affrettate ovvero senza approfondire troppo, dà appunto giudizi avventati
  • arriva l'altro: a dire la sua ma inopportunamente o completamente inappropriata in modo palese
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline