brocca
sostantivo

brocca f sing (pl: brocche)

  1. recipiente in terracotta, vetro, metallo o plastica di forma tondeggiante e panciuta, con un beccuccio sulla parte superiore e, sul lato opposto, un manico ad ansa, utilizzato per contenere liquidi
  2. la quantità di liquido in esso contenuto
  3. (ecclesiastico) nel rito cattolico, è il vaso utilizzato assieme al manutergo per contenere l'acqua per l'abluzione sacerdotale
  4. (botanica) giovane ramoscello spinoso o germoglio a forma di candelabro, a volte scarto di potatura
  5. piccolo chiodo, dalla capocchia larga, che si applica sotto le suole o i tacchi delle scarpe
  6. chiodo a borchia applicato, come ornamento, sulla copertina dei libri o lungo l'orlo di stoffa o di pelle di alcuni mobili imbottiti
  7. lunga canna dalla cima suddivisa in più punte oppure provvista di imbuto, adatta a cogliere i frutti dai rami più alti
  8. (raro) centro del bersaglio
sillabazione
bròc | ca
pronuncia

(IPA): /'brɔkka/

etimologia
  • (vaso) dal latino brŏcca che deriva dal greco πρόχους cioè "recipiente per versare acqua"
  • (ramoscello) dal latino brŏcca
parole derivate
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.014
Dizionario italiano offline