coraggio
sostantivo

coraggio m inv

  1. forza di volontà necessaria per affrontare un'impresa pericolosa
    • ha dimostrato il suo coraggio nel restare fermo a manifestare per la pace mentre arrivavano i carri armati
  2. impiegare determinazione, anche per cose necessarie e/o quotidiane
    • spesso c'è bisogno di parole, non soltanto di coraggio
  3. consapevolezza della propria forza, della sua manifestazione e del suo controllo, anche con "iniziativa"
  4. (per estensione) (spregiativo) (gergale) sfacciataggine
    • che coraggio: venire a scuola conciata così!
  5. fermezza senza lasciarsi corrompere, nemmeno pragmaticamente
    • hanno coraggio anche di fronte a persone ostili
  6. (gergale) è attribuito a chi affronta dei rischi, spesso riuscendo
    • "Certo è che ha avuto coraggio a fare quegl'investimenti"
sillabazione
co | ràg | gio
pronuncia

(IPA): /ko'radʤo/

etimologia

dal provenzale coratge, latino volgare coraticum, derivato del tardo latino coratum, forma popolare di cor cioè "cuore"

sinonimi contrari parole derivate termini correlati proverbi e modi di dire
  • prendere il coraggio a due mani: decidere senza incertezza

traduzione

traduzione
francese: courage m

traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.002
Dizionario italiano offline