conclusione
sostantivo

conclusione f sing (pl: conclusioni)

  1. atto del concludere, del portare a termine qualcosa
  2. termine, parte finale di uno scritto, di un discorso, di un'opera narrativa o simili
    • la conclusione di un discorso
    • mi è piaciuta molto la conclusione di questo libro
  3. osservazione o decisione effettuata al termine di un processo deduttivo di osservazione e ragionamento logico
    • possiamo trarre varie conclusioni da ciò che abbiamo visto
    • trarrò le mie conclusioni da ciò che mi hai detto
  4. (in particolare), (linguistica), (filosofia) l'ultima preposizione di un sillogismo, che segue le due premesse (maggiore e minore) e ne raccoglie gli enunciati fornendo la logica deduzione conseguente
  5. (diritto) definizione mancante; se vuoi, aggiungila tu
  6. (matematica) (informatica) parte finale di un'operazione che corrisponde all'informazione conclusiva e maggiormente comprensibile tratta da un'elaborazione dei dati primari della stessa operazione
  7. (statistica) parte finale di verifica di un'ipotesi
sillabazione
con | clu | siò | ne
pronuncia

(IPA): /konklu'zjone/

etimologia

dal latino conclusio, derivazione di concludo#Latino|concludĕre cioè "concludere"

sinonimi contrari parole derivate termini correlati traduzione
traduzione
traduzione
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.043
Dizionario italiano offline