consenso
sostantivo

consenso m sing (pl: consensi)

  1. l'atto del consentire, riferito ad un'intenzione in attesa di essere attuata
  2. l'atto del concordare, riferito a una azione che si sta verificando o già si è conclusa
    • persero il consenso poiché i risultati non si vedevano
    • il suo discorso ebbe un ampio consenso
  3. conformità di pensiero o sentimento all'interno di un gruppo di persone
    • in Wikipedia e nel Wikizionario il consenso si costruisce insieme
  4. (ferrovia) autorizzazione ufficiale
  5. (politica) appoggio dato a un partito, a un programma, e così via
    • dobbiamo ottenere il consenso della base
  6. (diritto) (economia) in diversi contesti indica un volontà comune espressa da più persone, e in particolare è usato anche come sinonimo di "accordo delle parti"
sillabazione
con | sèn | so
pronuncia

(IPA): /kon'sɛnso/

etimologia

dal latino cōnsēnsus, participio passato di cōnsēntīre, composto dalla preposizione cum nel senso di "insieme" e da sēntīre nel senso di "provare sensazioni"!; letteralmente significa dunque "l'atto di provare insieme le stesse sensazioni"

sinonimi contrari parole derivate termini correlati
traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.015
Dizionario italiano offline