posto
aggettivo

posto m

singolareplurale
maschilepostoposti
femminilepostaposte

  1. (araldica) attributo araldico che si applica a:
    • una figura con riferimento alla sua posizione sullo scudo
      • posto in capo, posto in punta
    • più figure, generalmente uguali, con riferimento alla loro posizione relativa sullo scudo
      • poste 3, 2, 1, poste in croce
    • una figura quando disposta in modo diverso da quello abituale o convenzionale
      • un pesce posto in palo, una spada posta in banda

sostantivo

posto m sing (pl: posti)

  1. (geografia) luogo geografico delimitato artificialmente, naturalmente o solo idealmente
  2. località, paese
    • ho saputo che l'Italia è un bel posto e quindi sono partito
  3. (diritto) (economia) impiego, lavoro
  4. (per estensione) seduta e/o posizione di un luogo ove poter sedersi, stare
  5. spazio in cui è depositato, messo, sistemato, posizionato qualcosa o qualcuno
  6. (sport) definizione mancante; se vuoi, aggiungila tu
  7. (per estensione) postazione: forze dell'ordine in schiera
    • posto di blocco

verbo

posto m

singolareplurale
maschilepostoposti
femminilepostaposte

  1. participio passato di porre
sillabazione
pò | sto
pó | sto
pronuncia

(IPA): /'pɔsto/

etimologia
  • (aggettivo, sostantivo) dal latino positus , participio passato maschile singolare di pōnĕre ossia "porre"
  • (voce verbale) vedi porre
sinonimi parole derivate termini correlati
luogo
  • a posto, al posto di, posta
proverbi e modi di dire
  • mettere a posto: disporre
  • persona a posto: persona meritevole di fiducia
  • rimettersi a posto: risarcire debiti in corso o ovviare a perdite economiche
  • mettersi a posto: avanzare da qualche punto di vista finanziario
traduzione
traduzione
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.024
Dizionario italiano offline